Browsed by
Tag: corsi psicologi in farmacia

News Corso di Formazione 1°e 2° Livello 2018

News Corso di Formazione 1°e 2° Livello 2018

LABORATORIO DI PSICOLOGIA DELLA SALUTE IN FARMACIA

MENTAL HEALTH FIRST AID NELLA FARMACIA DEI SERVIZI

CORSO di 1° e di 2° LIVELLO

 La nuova edizione del Corso completo di Psicologia in Farmacia. 3 gli appuntamenti per offrire una formazione completa per il ruolo dello Psicologo in Farmacia.

Venezia – Milano – Roma 

Ci siamo rinnovati organizzando un corso completo, di primo livello (prima giornata) e di secondo livello (due giorni), con protocolli specifici per progetti a tema per rispondere alle esigenze della nuova farmacia dei servizi, in continua e costante evoluzione.

Il nostro progetto, iniziato circa sette anni fa, ha consentito la diffusione del servizio in tutta italia, ora e’ necessario specializzarsi per ed il solo primo corso che avevamo organizzato,  ci sara’ la possibilita’ di frequentare moduli specifici per progetti specialistici per la farmacia, come ad esempio: Il biofeedback per la valutazione psicofisiologica dello stress, unico  a fornire, in aggiunta al referto tecnico con tutti i dati, anche il referto automatizzato con l’analisi dei risultati del livello di ricaduta della reazione di stress sul sistema cardiovascolare, della capacità di recupero e i consigli personalizzati da consegnare al paziente, oltre al  (questo progetto e’sempre a pagamento in farmacia), e’ stato creato da me, Fiorella Palombo e da Righetto elettromedicali.

Dott.ssa Fiorella Palombo – Presidente e founder ANPIF 

I quotidiani parlano del Convegno nazionale di Psicologia in Farmacia-un nuovo Modello di aiuto, organizzato dal CNOP, al quale ha partecipato la Presidente dell’Associazione Nazionale Psicologi in Farmacia in qualità di relatore.

clicca sui link per leggere:

http://www.rifday.it/2018/01/16/psicologi-farmacia-pieno-presenze-convegno-alla-biblioteca-del-senato/

http://www.quotidianosanita.it/m/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=57963

Ma vediamo  di spiegarci meglio:

Per lavorare in Farmacia con ANPIF, utilizzare il materiale con il logo, riservato ai soci, richiede di essere  regolarmente iscritti, il rinnovo va fatto annualmente.

Per conoscere le buone pratiche e i progetti strutturati ad hoc per la farmacia, è necessario frequentare il corso di formazione per  modello di Psicologia in Farmacia, per operare nel rispetto di tutti gli aspetti coinvolti: normativi-giuridici-deontologici-progettuali; ha consentito inotre la diffusione del progetto su tutto il territorio nazionale.

Il Modello di Psicologia in Farmacia è strutturato per garantire un servizio funzionale al contesto e favorire il successo.

Forniamo tutto l’impianto per lavorare in farmacia.

Per noi è importante fornire strumenti efficaci per lavorare in farmacia e le metodologie sono state strutturate ad hoc per la nuova Farmacia dei Servizi.

ATTENZIONE: i contenuti e le foto sono protetti da copyright 2014, vi invitiamo a non sentire la necessita’ di copiare, ma di unirvi piuttosto a noi. Grazie.  

Il Laboratorio di Psicologia della Salute in Farmacia per la prevenzione e la promozione della Salute in farmacia secondo le normative vigenti per la nuova Farmacia dei Servizi.

“Senza salute mentale la salute non è possibile” (OMS, 2005)

Introduzione

La salute mentale, secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è uno stato di benessere emotivo e psicologico grazie al quale l’individuo è in grado di sfruttare le sue capacità cognitive o emozionali, esercitare la propria funzione all’interno della società, rispondere alle esigenze quotidiane della vita di ogni giorno, stabilire relazioni soddisfacenti e mature con gli altri, partecipare costruttivamente ai mutamenti dell’ambiente, adattarsi alle condizioni esterne e ai conflitti interni.

Il concetto di salute è, quindi, qualcosa di più della semplice assenza di malattia: è uno stato di benessere fisico, sociale, affettivo e psicologico.

Gli ultimi dati riguardanti la salute mentale sono molto preoccupanti : si stima che più del 27% degli europei adulti almeno una volta nella vita sia stato afflitto da una patologia mentale, tra cui le più diffuse sono legate a disturbi quali ansia e depressione e patologie correlate all’invecchiamento.

 

Il Progetto “Psicologo in Farmacia” si muove nella prospettiva di promuovere il benessere psicologico delle persone in tutte le fasce di età,  di organizzare progetti per la prevenzione della salute e favorire la riduzione del rischio di cronicizzazione e partecipando in modo decisivo alla riduzione della spesa sanitaria, creando, in sinergia con i farmacisti, un nuovo modo di prendersi cura di sé e acquisire stili di vita più sani.

La facilità di accesso in farmacia da parte degli utenti permetterà allo psicologo di svolgere la fondamentale funzione di orientamento e aiuto per la successiva fruizione dei servizi di sanità pubblica, alleggerendone i costi.

Secondo il “Libro Verde” della Comunità Europea un simile panorama impone di disporre di strumenti di sorveglianza e di monitoraggio dell’entità del fenomeno e di diffondere interventi terapeutici e preventivi, basati su evidenze scientifiche, atti a promuovere la salute mentale.

I livelli del corso

La nuova edizione 2018 del corso completo di Psicologia in Farmacia si articola in due livelli:

  • primo livello: durata 1 giorno
  • secondo livello: durata 2 giorni

Le date del corso 

Primo Livello

  • Venezia, venerdì 18 Maggio  9.00 alle 18.30
  • Milano, venerdì 25 Maggio  9.00 alle 18.30
  • Roma, venerdì 15 giugno 00 alle 18.30

Secondo Livello

  • Venezia, sab-dom 19-20 maggio   9.00 alle 17.30
  • Milano, sab-dom 26-27 maggio  9.00 alle 17.30
  • Roma, sab-dom 16-17 giugno 9.00 alle 17.30

Come funziona il corso

  • E’ obbligatorio frequentare tutti i tre giorni di corso (I e II livello).
  • Per gli iscritti ad ANPIF che hanno già frequentato la prima edizione del corso, è possibile scegliere di rifrenquentare il primo livello (gratuitamente) o iscriversi direttamente al II livello (a pagamento), che si svolgerà nei giorni 2 e 3 di ciascun corso.
  • E’ richiesta (non obbligatoria) l’iscrizione come soci all’Associazione ANPIF (che stiamo cercando di far diventare di associazione di categoria), allo scopo di offrire agli iscritti supporto a tutti i livelli e dare un ulteriore riconoscimento istituzionale, che si somma a quello già ricevuto e in essere.

A chi è rivolto il corso

Il corso è rivolto a psicologi, farmacisti e agli psicologi e farmacisti neo abilitati in attesa di iscrizione all’albo. 

Sono previsti 10 ECM per psicologi e farmacisti (Educazione Continua in Medicina).

Perché due livelli?

Partito circa sette anni fa, il nostro progetto di Psicologia in Farmacia ha consentito la diffusione del servizio di Psicologi in farmacia in tutta italia. Il successo dell’iniziativa e la crescita della domanda ha reso necessario una maggiore specializzazione. Per questo motivo l’edizione di quest’anno prevede due livelli, entrambi obbligatori.

 Lo scopo del corso

Il corso ha lo scopo di fornire una formazione completa per lo svolgimento del servizio di Psicologo in Farmacia.

Sono previsti protocolli specifici focalizzati su progetti a tema. La suddivisione in aree tematiche risponde alle esigenze della nuova farmacia dei servizi, in continua e costante evoluzione.

                                                                                 ___________________________________________________________________

Ospiti  d’onore:

  • Prof.ssa Anna Oliviero Ferraris per i Progetti Adolescenti in farmacia 
  • Prof. Rocco Carbone del Tavolo tecnico al Ministero della Salute per la Farmacia dei Servizi

DOCENTI:

Dott.ssa Giada Maslovaric Psicologa/Psicoterapeuta, Docente e Supervisor EMDR  italia

Prof. Rocco Carbone Docente Universitario in naturopata, Farmacista del Tavolo tecnico Ministero della Salute per la Farmacia dei Servizi – ideatore di “Il Farmacista Counselor”

Dott. Gabriel Munoz Psicologo/Psicoterapeuta, Coordinatore Comunità adolescenti

Dott.ssa Fiorella Palombo Psicologa/Psicoterapeuta – Neuropsicologa clinica e forense –  Presidente ANPIF – Founder e Ceo di Farmacia e Psicologia.it

Dott.ssa Elisa Pizzonia  Psicologa /Psicoterapeuta Psicosessuologa – Neuropsicologa

Dott.ssa Desireè Penna Psicologa/Psicoterapeuta CTU Tribunale Venezia

Costi d’iscrizione per Iscritti ad ANPIF

DATALUOGOPROGRAMMAIscrizione
Livello I° e II°
18-19-20 maggio 2018
Assegnati Crediti ECM
Best Western Hotel Bologna
Venezia
Scarica il programmaIscriviti online
oppure
Scarica la scheda d’iscrizione
Livello II°
18-19 maggio 2018
(Solo per chi ha già frequentato il I° livello)Assegnati Crediti ECM
Best Western Hotel Bologna
Venezia
Scarica il programmaIscriviti online
oppure
Scarica la scheda d’iscrizione
Livello I° e II°
25-26-27 maggio 2018
Assegnati Crediti ECM
Hotel Sanpi
Milano
Scarica il programmaIscriviti online
oppure
Scarica la scheda d’iscrizione
Livello I° e II°
15-16-17 giugno 2018
Assegnati Crediti ECM
Hotel Ariston
Roma
Scarica il programmaIscriviti online
oppure
Scarica la scheda d’iscrizione
Livello II°
16-17 giugno 2018
(Solo per chi ha già frequentato il I° livello)Assegnati Crediti ECM
Hotel Ariston
Roma
Scarica il programmaIscriviti online
oppure
Scarica la scheda d’iscrizione

Costi d’iscrizione per non Iscritti ad ANPIF

DATALUOGOPROGRAMMAIscrizione
Livello I° e II°
18-19-20 maggio 2018
Assegnati Crediti ECM
Best Western Hotel Bologna
Venezia
Scarica il programmaIscriviti online
oppure
Scarica la scheda d’iscrizione
Livello I° e II°
25-26-27 maggio 2018
Assegnati Crediti ECM
Hotel Sanpi

Milano

Scarica il programmaIscriviti online
oppure
Scarica la scheda d’iscrizione
Livello I° e II°
15-16-17 giugno 2018
Assegnati Crediti ECM
Hotel Ariston
Roma
Scarica il programmaIscriviti online
oppure
Scarica la scheda d’iscrizione

FAQ

  • CHI PUO’ FREQUENTARE IL SECONDO LIVELLO DEL CORSO ? –ESCLUSIVAMENTE  CHI HA GIA’ FREQUENTATO I NOSTRI CORSI PRECEDENTI.
  • IL 1° E 2° LIVELLO SONO OBBLIGATORI PER TUTTI? SOLO PER CHI NON HA MAI PARTECIPATO AI NOSTRI CORSI PRECEDENTI PER LO PSICOLOGO IN FARMACIA;
  • E’ POSSIBILE FREQUENTARE SOLO IL 1° LIVELLO DEL CORSO? NO, LO AVEVAMO ANTICIPATO TEMPO FA CHE CI SAREBBE STATO UN CAMBIAMENTO, E’ ARRIVATO.
  • COSA SIGNIFICA PRIMO LIVELLO E SECONDO LIVELLO? IL PRIMO LIVELLO CORRISPONDE AI PRECEDENTI CORSI PER LO PSICOLOGO IN FARMACIA ED E’ STATO CONCENTRATO IN UNA GIORNATA DI REALI 8 ORE ED E’ SULLA APERTURA E GESTIONE DEL SERVIZIO, CONTRATTO, CONSENSO INFORMATO, ASPETTI NORMATIVI E GIURIDICI, E DUE DEONTOLOGIE A CONFRONTO, PROGETTO COME E PERCHE’. IL SECONDO LIVELLO CHE SARA’ CONCENTRATO NEI DUE GIORNI SUCCESSIVI E BASATO SU MODULI SPECIFICI A TEMA.
  • A CHI E’ APERTO IL CORSO? AGLI PSICOLOGI ABILITATI ANCHE SE IN ATTESA DI ISCRIZIONE ALL’ALBO E AI FARMACISTI.
  • E’ APERTO AI NEOLAUREATI? E’ APERTO ESCLUSIVAMENTE A CHI E’ GIA’ IN POSSESSO DI ABILITAZIONE E IN ATTESA DI ISCRIZIONE ALL’ALBO.
Copyright 2014 all rights reserved  – Vietato copiare contenuti e foto

INFO:

Segreteria ANPIF:   Tel. 3929021162  e.mail: info@farmaciaepsicologia.it

 

Quante rivoluzioni in Farmacia!

Quante rivoluzioni in Farmacia!


Quante rivoluzioni in Farmacia! Il cambiamento epocale è alle porte… Teniamoci pronti!

 

Il nostro interesse è rivolto al benessere alla salute di tutte le persone

La salute, oggi è intesa come presenza di benessere a 360 °, quindi non si può più parlare di salute senza riferirsi alla percezione di benessere soggettivo e alla psicologia.

L’Organizzazione Mondiale della Salute nel 2005 diffuse questa dichiarazione:  “Senza salute mentale la salute non esiste”

In Farmacia in passato non era mai entrato lo psicologo, prima del 2009, nè era mai stata valutata l’importanza della psicologia in farmacia, oggi è diverso.

Come scrissi in un precedente articolo,  “la Rivoluzione del Paradigma Salute entra in Farmacia”, che vi invito a leggere, credo, che anche in Italia, si riuscirà a rendere realtà il nuovo paradigma salute, affinché entri a pieno titolo in tutti i presidi sanitari, quindi anche in farmacia, mi riferisco al modello biopsicosociale che ha sostituito il modello biomedico, già la parola stessa porta con sè il riferimento allo  psicologo;   certo è che lo psicologo in farmacia dovrà acquisire un nuovo ruolo contestualizzato, pur mantenendo i presupposti della propria identità professionale.

Il setting in the setting dello psicologo in farmacia in continuo cambiamento, esattamente come il  resto, in quanto risponde al cambiamento socio-culturale che riguarda l’intera Europa.

Sono argomenti sui quali da anni mi sto impegnando a studiare e divulgare.

Lavoravo da anni sul progetto volto a favorire la diffusione dello psicologo in farmacia in Italia, secondo un approccio strutturato previa formazione, al fine di rendere funzionale e di successo il servizio, essendo nuovo e  così innovativo per la farmacia.

A volte mi sembrava di dover realizzare un sogno e come tale, non potevo essere certa che fosse possibile, sebbene già da anni lavorassi in farmacia, avevo dei dubbi sulla possibilità di diffusione del servizio, mi chiedevo se si potesse creare un modello, efficace e di successo per operare all’interno delle farmacie, gli stessi colleghi, alcuni di loro, non sembravano entusiasti di una nuova possibilità di lavoro, si lamentavano, senza peraltro far nulla per  favorire la propria consapevolezza che lavorare in un contesto nuovo richiede necessariamente l’acquisizione di nuove competenze contestualizzate Ne parleremo in modo più approfondito in un prossimo articolo.

1. Psicologi assunti a tempo indeterminato in farmacia

A volte mi sembrava inutile continuare…

Stavo per mollare, quando mi è arrivata una telefonata, che mi ha lasciata a bocca aperta. Oh no, non è un film, non è una scusa, ne una storia inventata, è la pura verità.

Vi lascio immaginare il mio entusiasmo e la sorpresa quando i colleghi di Farmacap mi contattarono telefonicamente per propormi di occuparmi della formazione per loro,  erano in 10 psicologi per altrettante farmacie presso le quali erano stati aperti dieci presidi socio-sanitari a forte valenza psicosociale. Mi sembrava incredibile e meraviglioso!

Pertanto in Italia, abbiamo quindi già un precedente, FARMACAP – che gestisce le farmacie comunali di Roma e ha nel proprio organico 10 psicologi assunti a tempo indeterminato.

Alcuni colleghi di farmacap, in seguito, avevano portato  un contributo al corso di formazione tenutosi nel novembre dello scorso anno,  “Dalla Farmacia dei Servizi alla Farmacia Sociale”, a Roma. Aiutandoci a definire ancor di più le differenze tra farmacia comunale e farmacia privata, rispetto alle buone pratiche e alle linee guida.

ANPIF – Associazione Nazionale Psicologi In Farmacia, tratta proprio la psicologia nella Farmacia dei Servizi.

 

 

 

 

 

Questa è solo una piccola parte del cambiamento che sta avvenendo.

Ormai è evidente a tutti, la farmacia è già cambiata e sta continuando a cambiare, anzi, io credo che a breve sarà davvero molto diversa da come la vediamo oggi.

Cambieranno le modalità di gestione della farmacia, le strutture, l’organizzazione interna,  il personale, i prodotti e i servizi, la professione stessa del farmacista sta andando incontro ad un cambiamento epocale, ma non è finita, tutto ciò andrà a modificare l’ immagine percepita della farmacia da parte di tutta la collettività.

(Cit. ripresa da Sartoretto Verna-Piovesan – Farmacia Vincente)

Cosa dovrebbe diventare quindi la farmacia?            

Il Decreto sulla Concorrenza

3.  Apriranno le Farmacie a catena con il decreto sulla concorrenza

Non è chiaro, è certo però che i servizi sanitari si stanno decentrando, dall’ospedale alle farmacie, che dovrebbero diventare punti salute per offrire servizi sanitari/salute di prossimità, ciò grazie alla loro distribuzione capillare sul territorio. Tutto ciò potrebbe però non essere più così, le farmacie a catena potrebbero seguire una logica diversa da questa, quindi aprire dei mega store della farmacia dei servizi e incidere negativamente sulle Farmacie “piccole”.

Il Decreto Concorrenza, che, oltre a rappresentare una rivoluzione nella capitalizzazione della proprietà delle farmacie, rappresenterà un cambiamento epocale, per cui entreranno nuovi proprietari, grossi, molto grossi,  banche, assicurazioni, multinazionali, cosa impensabile fino a qualche mese fa. La farmacia aveva sempre avuto un titolare che poteva essere esclusivamente un farmacista.

Anche al farmacista stesso è richiesto un cambiamento, quello di acquisire un nuovo ruolo, pur mantenendo stabile l’identità professionale.

4. Il nuovo ruolo del farmacista

Circa cinque anni fa scrissi che il farmacista del futuro avrebbe dovuto alternare momenti di leadership, con abilità manageriali, per la gestione della farmacia, dei nuovi interlocutori e della concorrenza, a momenti di educatore salute rivolto ai cittadini, quindi un ruolo diverso da quello attuale.

 È importante essere pronti per affrontare il cambiamento perchè avverrà  rapidamente ed è importante riconoscerlo,  ed essere preparati ad accoglierlo. Tutto questo è già in atto.

Le medesime necessità riguardano anche lo psicologo, che dovrà rispondere con assertività ed entusiasmo alla necessità di acquisire nuove competenze per lavorare in contesto/setting nuovo, unico e innovativo.

Invece è evidente che sono pochi i farmacisti che studiano attivamente i nuovi possibili scenari, la resistenza alla novità è maggiore rispetto alla partecipazione attiva nel creare nuove strategie di affermazione sul mercato e nuovi modi di rispondere ai bisogni territoriali e della attuale clientela.

Ai farmacisti è richiesto un impegno davvero oneroso, sia in termini di tempo, di risorse, sia di impegno personale e professionale, ma è un passaggio che darà grandi soddisfazioni e consentirà non solo un rinnovamento  professionale, ma di riprendersi il proprio ruolo di referenti salute, per tornare a creare stanzialità del cliente/paziente e a poter ristrutturare una immagine collettiva in cui la farmacia torni ad essere “la mia” farmacia. Almeno questa è la nostra speranza e il nostro augurio.

Tutto sta cambiando, teniamoci pronti!

Fiorella Palombo

ISCRIVITI AL PROSSIMO CORSO – Roma 21 e 22 ottobre 2017 – Ultimi posti – L’agevolazione scade il 15 ottobre

https://www.farmaciaepsicologia.it/news-corso-formazione-lo-psicologo-nella-farmacia-dei-servizi-farmacista-counselor/